Sei in: Archivio Europa Marche Marche, Europa. Un francobollo dedicato all’ente Olivieri di Pesaro

Marche, Europa. Un francobollo dedicato all’ente Olivieri di Pesaro

Vivere Marche.it del 5 Dicembre 2012

Lo scorso 6 novembre ho scritto una lettera al Ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, per manifestare il mio sostegno affinché sia emessa un'emissione filatelica dedicata all'Ente Olivieri in occasione dell'anniversario dei 220 anni di servizio pubblico della Biblioteca Oliveriana che si celebrerà il prossimo anno.

L’ente Olivieri di Pesaro, gestisce dalla fine del XVIII secolo un'importante biblioteca e un museo archeologico, dove si trova anche la celebre "stele di Novilara" un'iscrizione databile intorno al VII secolo a.C. la più frammentaria e antica rispetto a quelle rivenute nella necropoli.

L'ente ha una delle più consistenti concentrazioni di beni culturali non solo della provincia di Pesaro e Urbino ma anche dell'intera Regione Marche. Inoltre l'Istituto, per la funzione svolta in ogni campo delle attività educative e culturali a livello locale, regionale e nazionale, ha anche ottenuto dal Ministero dei Beni Culturali il riconoscimento di “Ente di notevole interesse culturale”, che lo ammette a usufruire anche delle provvidenze previste su scala nazionale a tale riguardo.

Dare seguito alla richiesta dell'Oliveriana mi sembra un modo efficace per promuovere un ente storico, esempio di ottima gestione del patrimonio artistico a esso affidato, nonché un'occasione da non perdere per la promozione della ricchezza culturale del territorio marchigiano. Non sono il solo che plaude tale proposta, lo stesso Sindaco di Pesaro, come il Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino e della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro elogiano all’iniziativa.

Mi auguro quindi che l’emissione – sotto forma di foglietto a più valori o di un francobollo commemorativo – sia realizzata perché sarà un riconoscimento all’operosità culturale dell’Ente Olivieri, sempre attento a sottolineare le ragioni dell’identità territoriale.

Leggi l'articolo su viveve Marche.it