Sei in: Archivio Italia Positiva Un progetto italiano per la diffusione della cultura musicale in Asia Centrale

Un progetto italiano per la diffusione della cultura musicale in Asia Centrale

Vorrei segnalarvi un esempio di "Italia positiva" parlandovi di un'iniziativa portata avanti dagli amici del CESVI, un' ONG di Bergamo che ho avuto il piacere di incontrare in Tagikistan, che ha fatto della solidarietà e dell'ideale di giustizia sociale il proprio motto da trasformare in azioni concrete per i più bisognosi.  Grazie al contributo finanziario dell'Unione Europea, stanno lavorando ad un progetto mirante a promuovere l'integrazione culturale attraverso la diffusione della musica tradizionale e classica nei Paesi dell'Asia Centrale.

Sono coinvolti i Ministeri dell'Educazione e della Cultura dei Paesi interessati, diversi Istituti di cultura, tre scuole di musica nazionali e 15 scuole locali nonché diverse fondazioni e aziende private, mentre ne beneficeranno circa 5400 studenti. Gli obiettivi prefissati sono: l'istituzione di una grande orchestra giovanile con artisti provenienti da tutti i paesi centro-asiatici; tavole rotonde tra enti pubblici e privati del settore culturale e vari concerti nelle principali città; l'istituzione di corsi di aggiornamento per gli insegnanti sui temi della didattica, dotando nel contempo le scuole del necessario equipaggiamento musicale ed informatico.

 

Dobbiamo un sincero grazie a loro e a tutte quelle persone che si impegnano quotidianamente nel settore della cooperazione allo sviluppo.