Sei in: Chi sono Europee

Europee

Europea 30

Si osservi il volto di questo signore: è Ahmed al-Zubair Ahmed al-Sanussi, 77 anni, di cui 31 - quattro più di Mandela - nelle carceri di Gheddafi e nove in totale isolamento - credo il primato mondiale per un prigioniero di coscienza. Ha sviluppato una classe che solo una tenacia di ferro sa forgiare. Liberato finalmente lo scorso agosto, oggi è parte del Consiglio Nazionale di Transizione Libico. Abbiamo discusso di come preservare alcuni luoghi dell'oppressione di Gheddafi per farne dei siti della memoria per le future generazioni - come in Sud Africa, Ruanda o Europa. Al-Sanussi ha vinto il Premio Sakharov del Parlamento Europeo per i diritti umani, insieme al vignettista siriano Ali Ferzat - di cui a suo tempo avevo lanciato la candidatura (con mia sorpresa direi che mi riesce bene: l'anno scorso proposi il martire di Sant'Anna di Stazzema Enrico Pieri al Premio per il Cittadino Europeo, e lo vinse, e quest'anno altro successo con Ali Ferzat). Uomini di ferro, in termini morali e intellettuali, fatti di una tempra che abbiamo conosciuto anche in Europa, e di cui ci sarebbe di nuovo bisogno.

Leggi tutto...

Europea 29

È consigliere regionale, ma si faceva chiamare "onorevole". Lunga carriera: due mandati in Europa, candidato sindaco. In un occasionale percorso comune s'é quasi sfogato: "Niente funziona a casa mia, l'Italia è un paese corrotto, ah quanto è bella Bruxelles, dove tutto è pratico ed efficiente, noi invece siamo degli incapaci, ma io ho messo in salvo mia figlia, studia in una capitale scandinava, ci vado appena posso, lì sì che si respira".

Leggi tutto...

Europea 28

La vera notizia è che il 31 ottobre raggiungiamo i sette miliardi di abitanti sulla terra. Troppi? Tutti voluti? Ed è accettabile che ogni novanta secondi una donna muoia durante la sua gravidanza a rischio o il parto? Il quando arriveremo a otto miliardi dipende da molte cose, anche dallo sviluppo, dall'educazione, dalle scelte politiche.

Leggi tutto...

Europea 27

Rischio default per molti disabili

Secondo Barbieri presidente della Fish, Federazione Italiana Superamento Handicaple stime più ottimistiche fanno ritenere che almeno un terzo dei disabili gravi perderà entro un anno ogni tipo di assistenza, in particolare l’indennità di accompagnamento". Per le persone con disabilità in stato di disagio estremo, rimaste sole, senza più il supporto dei familiari, l’indennità di accompagnamento (487 euro) e la pensione di invalidità (270 euro fino a 15.000 euro di reddito personale), pari complessivamente a 757 euro mensili, già ora non sono sufficienti a pagare una badante 24 ore su 24 e nemmeno per chiedere ospitalità in una struttura assistita.

Leggi tutto...

Europea 26

"Non è più tempo di inganni da parte di una classe politica che finora ha mentito sapendo di mentire per tutelare solo se stessa e i suoi atavici privilegi. Abbiamo passato anni a ridere delle idiozie leghiste e delle gaffe di Berlusconi, anni in cui chi si occupa di satira ha quasi perso il lavoro, perché la realtà ha sempre superato la fantasia di autori e attori. Quasi senza accorgercene, però, quelle barzellette e quelle gaffe ci hanno annientato culturalmente e impoverito irrimediabilmente. Adesso abbiamo smesso di ridere, e spero che questo sia il segnale per la rinascita.".

(commento di Roberta Lerici su facebook alla visita di Berlusconi a Strasburgo).

Leggi tutto...

Pagina 7 di 13