Sei in: Chi sono Europee

Europee

Europea 25

Per festeggiare i suoi cinquant'anni, il grande jazzista Paolo Fresu ha organizzato cinquanta concerti gratuiti in altrettanti luoghi significativi della sua Sardegna, ogni sera con ospiti diversi - da Uri Caine a Ornella Vanoni, ma anche ong cittadine. Un carro dell'energia fornisce ogni sera con sole e vento l'elettricità necessaria all'intero concerto - fonica, luci, riprese. Mi piacerebbe rincontrare Paolo (foto) alla Festa di Vasto, lui l'Italia migliore, inventiva, e generosa. Come l'estate che auguriamo.

 

Leggi tutto...

Europea 24

 

"Ovunque sono andato nel mondo ho visto che c'era bisogno d'un poco di Napoli".

(Luciano De Crescenzo)

Leggi tutto...

Europea 23

"...volantineremo tutto maggio per i referendum..speriamo di raggiungere in quorum..per il resto non riesco nemmeno a commentare ciò che stà accadendo nella Nazione,è surreale ..è un atmosfera da film Kubrick...."Maggioranza meccanica", e qui intanto tra matrimoni reali, beatificazioni, cattura tra le montagne del bau bau...il paese in rosso sprofonda,sprofondo rosso. Mah..non ci piace il nostro paese con il bokassa bianco che ci governa e la sua corte di liquami,ma non ci piace nemmeno quest'Europa di destre lontane dall'idea di Europa Mazziniana..individualista, avara, intenta a curare e recintare il proprio orticello per non farlo infangare dalle sporche ciabatte dei poveri miserabili prodotti della loro stessa indifferenza e politica, ...Stiamo messi bene onorevole.

Leggi tutto...

Europea 22

Notizie dall'Europa, dal mondo - mentre il parlamento italiano, il potere italiano, la maggioranza italiana, si trastullano nel fare la guerra ai magistrati, nel proporre eserciti regionali, nel pensare che il Mediterraneo sia una ragazza di nome Ruby, nello scambiare la politica estera per bullismo internazionale, nel favorire l'evasione, nel mistificare la miseria crescente del paese e rapinare la sua antica ricchezza...

Leggi tutto...

Europea 21

1. Libia: se non ora, quando?

È bello essere liberi, ma non è mai facile. Come oggi in Libia: richiede una misura del sacrificio, una dose di buon senso e una saggia combinazione di fede volitiva e di umiltà. Queste e altre cose ho avvertito incontrando Mahmoud Gebril Elwarfally, Capo del Comitato di Crisi del Consiglio Nazionale di Transizione Libico e Ali Zeidan, coordinatore dell Libyan Human Right Network. Visto che le altre istituzioni europee, intrappolate nella loro pigrizia, non avevano ancora avuto la voglia di farlo, abbiamo preso noi dell'ADLE l'iniziativa di invitarli a Strasburgo (comunicato stampa).

Leggi tutto...

Pagina 8 di 13