Sei in: Iniziative Europee Europa Cultura 21 Giugno: III Edizione del Premio Letterario "Vittorio Porfito"

21 Giugno: III Edizione del Premio Letterario "Vittorio Porfito"

Solstizio d'estate con Fuori Binario : Il 21 Giugno, solstizio d'estate, presso il laboratorio La Casa Abitata a Firenze, si è svolta la III edizione del premio letterario “Vittorio Porfito”, un incontro che ho programmato insieme l'associazione FuoriBinario. Ogni inizio di stagione organizzo sul territorio un evento culturale per saldare il sempre più esile rapporto tra politica istituzionale e il mondo della cultura.

Ritengo, infatti, che ogni crisi, ogni debolezza della democrazia, ogni perdita di senso civico, sia dovuta all'abbassamento culturale del paese che é anche conseguenza dello svilimento dei modelli educativi proposti dalla televisione.

Nel corso dell'incontro tra musica della strada e lo splendido scenario di Casa Abitata si è parlato di degrado, cui si richiama la raccolta di scritti “Il degrado cos'è”, che ha visto premiato il giovane Dimitri Di Bella, quattordici anni, il quale per l'occasione ha eseguito un rap di cui egli stesso è l'autore.

Tra gli interventi, in molti hanno portato testimonianze vissute sul campo come la poetessa Alberta Bigagli che ha passato la vita ad ascoltare i protagonisti di tante vite ai margini e a raccontarle a chi, invece, ai margini ha la fortuna di non stare; o come quella dei redattori del giornale "FuoriBinario", che poi sono gli stessi protagonisti delle storie descritte. All'evento ha partecipato anche Pietro Fauci del circolo “Costituzione, cittadinanze e partecipazione" dell'Idv di Firenze che si é impegnato a nome del suo gruppo per seguire la problematica dei senza dimora. Fino ad oggi la classe politica non si é occupata degli uomini di strada nonostante la crisi di questi ultimi anni abbia aumentato il numero di coloro che si ritrovano senza una casa. Vi é una distanza enorme quella tra i rappresentanti delle istituzioni e i senza tetto e da ambedue le parti non c'è dialogo, ed è difficile trovare dei punti d'incontro. Tuttavia, sin dalla mia elezione ho deciso di occuparmi di questa problematica organizzando un'iniziativa europea al Parlamento Europeo a fianco di associazioni e ONG e recentemente, insieme a tutta la delegazione di Italia dei Valori al Parlamento europeo, ho proposto un piano di buone pratiche da porre all'attenzione degli enti locali. Un piccolo passo, la strada é ancora lunga.

Guarda le foto dell'evento