Sei in: Iniziative Europee Interrogazioni presentate

Interrogazioni presentate

AGCOM - violazioni del diritto d’autore realizzate nella rete internet

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (di seguito “AGCOM”) ha posto in pubblica consultazione il 25 luglio 2013 lo Schema di regolamento in materia di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica e procedure attuative ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, nel cui allegato B, sono esplicitate le competenze che l’Autorità Italiana intende autoattribuirsi nel perseguimento delle violazioni del diritto d’autore realizzate nella rete internet. 

Leggi tutto...

Riconversione ex zuccherificio di Finale Emilia

La centrale a biomassa di Finale Emilia rientra tra i progetti di riconversione degli ex zuccherifici chiusi dopo la riforma comunitaria del settore bieticolo saccarifero varata nel 2006 (Ocm zucchero). Il piano per la riconversione determinato dal Comitato interministeriale, istituito con la legge 81/2006, sembra che prevedesse nello specifico di Finale Emilia l'uso di fondi europei nell'ambito del piano di Sviluppo Rurale e in particolare del FEAOG (fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia) di circa cinquanta milioni di euro.

Leggi tutto...

Fuga di capitali dall'Italia: un fiume di denaro non dichiarato in volo verso la Cina

Secondo le stime della Guardia di Finanza e della Procura di Firenze, si aggira a 4 miliardi la somma evasa al fisco Italiano, nel giro di pochi anni, da diversi imprenditori cinesi che lavorano nel nostro Paese. Soldi che sarebbero stati guadagnati grazie allo sfruttamento di manodopera in nero, alla contraffazione di marchi italiani e soprattutto grazie all'evasione fiscale. I fenomeni dell'evasione e della frode hanno già messo in ginocchio la Grecia e continuano ad attanagliare molti paesi europei. Secondo le stime dell'Istat dello scorso novembre, in Italia la sola evasione conta il 17% del PIL e lo stesso Commissario alla Fiscalità Semeta all'inizio di marzo rilevava che il problema in Italia resta ancora molto grande.

Leggi tutto...

Sigarette elettroniche: trovati metalli pesanti liquidi

La procura di Torino ha aperto un nuovo fascicolo d'indagine nell'ambito dell'inchiesta sulle sigarette elettroniche. Un'analisi del prodotto effettuata dal dipartimento di Farmacia dell'Università' Federico II di Napoli e sollecitata dal settimanale il Salvagente, ha messo alla luce la presenza di alcuni metalli pesanti tossici per l'uomo: piombo, cadmio, cromo e arsenico. Sembrerebbe, sostiene il procuratore Guariniello, che i valori di tali sostanze, siano molto elevati, con una concentrazione di arsenico maggiore, in alcuni campioni analizzati, di quella ammessa per l'acqua potabile.

Leggi tutto...

Possibile violazione normativa appalti pubblici a danno dell´AnsaldoBreda

Il 3 giugno 2013 la società ferroviaria nazionale belga NMBS in modo unilaterale ha ufficialmente rescisso il contratto con la società italiana AnsaldoBreda per la produzione di 3 treni ad alta velocità "Fyra V250".A sua volta la  società ferroviaria nazionale olandese NS ha annunciato il recesso dal contratto riguardante la produzione di 16 treni di cui 9 già consegnati.

 

Leggi tutto...

Arsenico nelle acque delle province di Roma, Latina e Viterbo

Il D. Legisl. 31 del 2001 ha recepito la direttiva della Comunità Europea relativa alla qualità dell’acqua destinata al consumo umano del 1998 ed ha disposto l’obbligo di conformità ai valori di parametro riportati nel Decreto a partire dal 25 dicembre 2003. Per l'arsenico il V.M.A é di10 ?g/l. La Decisione " (C82011) 2014 " del 22/03/2011 della Commissione Europea ha accolto la richiesta di deroga formulata dall'Italia per il parametro arsenico per valori di 20 ?g/l per il triennio 2010-2012.

Leggi tutto...

Deficit di bilancio di Roma Capitale

In un articolo del quotidiano "La Repubblica" del 25 maggio si apprende che, secondo quanto riferito da "fonti autorevoli di Bruxelles", Roma Capitale avrebbe un deficit di bilancio di "decine di miliardi di euro". Quest'ultimo è definito come un rischio sistemico che la città di Roma pone all'intera eurozona trattandosi di un debito pari a quello dell'Austria.

Leggi tutto...

I diritti dei cittadini europei che, esercitando il diritto di libera circolazione, diventano senza tetto in un altro Stato membro dell'UE

Nelle precedenti interrogazioni parlamentari relative ai diritti dei senzatetto nell'UE, la Commissione aveva messo in luce le seguenti questioni: 1) Gli Stati membri non sono obbligati a fornire assistenza sociale al cittadino di un altro Stato che a) non lavori durante i primi tre mesi e b) che si trovi nello Stato membro da più  di tre mesi e non rispetti le condizione di residenza vigenti nello Stato ospitante;

Leggi tutto...

L'Unione europea possiede dati sufficienti sulla problematica dei senzatetto?

La disponibilità di dati attendibili è fondamentale per lo sviluppo di ogni politica . La Commissione é stata già interrogata su dati a sua disposizione sulle persone senza fissa dimora e sull'utilizzo del termine senza fissa dimora così come definito nella “Classificazione Europea sulla grave esclusione abitativa e la condizione di persona senza dimora” (ETHOS). La Commissione ha  reso noto come sia già cosciente del bisogno di statistiche migliori sull’esclusione abitativa: l'UE non dispone di nessuna statistica ufficiale sul fenomeno degli homelessness.

Leggi tutto...

Pagina 2 di 8