Sei in: Iniziative Europee Interrogazioni presentate Possibile violazione normativa appalti pubblici a danno dell´AnsaldoBreda

Possibile violazione normativa appalti pubblici a danno dell´AnsaldoBreda

Il 3 giugno 2013 la società ferroviaria nazionale belga NMBS in modo unilaterale ha ufficialmente rescisso il contratto con la società italiana AnsaldoBreda per la produzione di 3 treni ad alta velocità "Fyra V250".A sua volta la  società ferroviaria nazionale olandese NS ha annunciato il recesso dal contratto riguardante la produzione di 16 treni di cui 9 già consegnati.

 

L´importo totale di  tali contratti si aggira sui 400 milioni di euro.

 

Tali prodotti hanno passato tutti i test di sicurezza, ottenendo le relative certificazioni per la messa in esercizio, e le relative autorizzazioni rilasciate in conformità alle regole ed alle certificazioni previste dalle normative nazionali ed europee.

In un momento di crisi economica europea ed internazionale si teme che simili atti oltre a ledere l'interesse dei cittadini europei a fruire di un servizio transfrontaliero tecnologicamente avanzato di trasporto, rischiano di avere ripercussioni negative sui livelli occupazionali e sull´indotto industriale di una azienda oggi leader europeo nel settore dei trasporti con più di 2400 dipendenti.

Premesso che l´Unione europea pone particolare attenzione allo sviluppo delle reti europee di trasporto, si chiede alla Commissione europea:

- se un simile comportamento sia in linea con la legislazione relativa agli appalti pubblici;

- se un simile comportamento influisca negativamente rispetto ad uno sviluppo armonico nel quadro   dei progetti europei transnazionali delle reti per il trasporto ad alta velocità;

- una valutazione in merito alle possibili ricadute in termini economici e dei livelli occupazionali;

- un quadro della situazione.

Scarica la versione PDF