Istat

A seguito della risposta scritta alla interrogazione E-013635/2013, fornita in data 11.2.2014, può la Commissione comunicare:

quanto ai quesiti 1.- 2. – 3., se in base ai Regolamenti, i dati di previsione dell'indebitamento netto (net borrowing) per l'anno in corso (nel caso specifico era il 2013) devono fare riferimento al quadro normativo vigente (account at unchanged legislation) o al quadro programmatico (planned government figures).

Quanto ai quesiti 4. e 5., l’Istituto nazionale di statistica italiano (ISTAT) conduce annualmente l’indagine sul reddito e le condizioni di vita (EU-SILC); nell’anno 2011, la fase di raccolta dati, iniziata nel mese di settembre, si è conclusa a fine marzo 2012, tre mesi dopo la scadenza programmata, restando sul campo tre mesi in più rispetto a quanto previsto/raccomandato nelle linee guida Eurostat; le interviste realizzate nei sette mesi di rilevazione sono state complessivamente 19.399 di cui 14.490 effettuate nell’anno 2011 e 4.909 nel 2012.

Può la Commissione comunicare se ritiene che l’Istat si sia attenuto alle norme e ai regolamenti richiamati nonché alla deontologia professionale:

a)non avendo rispettato le indicazioni relative a tempi e durata della raccolta dati e dichiarato, invece, di averlo regolarmente fatto, mentre in realtà ha modificato la variabile “giorno dell’intervista” a tutte quelle svolte nel 2012 (4.909), facendole risultare effettuate nel 2011;

b)avendo modificato direttamente anche i dati relativi alla variabile reddito degli autonomi, moltiplicando gli stessi per la costante 1,173, ciò per non dover interrompere, data la notevole differenza rispetto al 2010, la serie storica.

Scarica la versione PDF