Sei in: Iniziative Europee Interrogazioni presentate SICUREZZA NELLE CENTRALI NUCLEARI

SICUREZZA NELLE CENTRALI NUCLEARI

Premesso che: il recente disastro nucleare giapponese ha accresciuto le apprensioni dell'opinione pubblica europea sulla sicurezza delle centrali nucleari dislocate in vari stati membri.  Tenendo conto della forte densità degli impianti nucleari in alcuni paesi, per altro confinanti con l'Italia, e di politiche di controllo che non sempre offrono la dovuta garanzia rispetto a sospette violazioni delle normative di sicurezza da parte di alcuni gestori.

Vista la necessità di imporre un'attenta valutazione sui sistemi di protezione vigenti e la loro efficacia - soprattutto alla presenza di possibili violazioni dei parametri di sicurezza.

Considerato che ci si trova davanti alla necessità, non più rinviabile, di accertare se l'insieme degli impianti nucleari europei sia perfettamente a norma e se tutte le procedure di sicurezza siano rispettate così come espresso nell'Art. 4 della DIRETTIVA 2009/71/EURATOM del Consiglio del 25 giugno 2009 che istituisce un quadro comunitario per la sicurezza nucleare degli impianti nucleari.

Considerato il Nuclear Safety Review for the Year 2009 della IAEA (pag. 2) in cui si evidenziava la possibilità di eventi catastrofi in ambito nucleare civile a fini energetici

Si chiede alla Commissione:

  1. Come intende procedere alla verifica delle certificazioni di sicurezza dei vari reattori europei?
  2. Come intende assicurare che le verifiche corrispondano a una valutazione rigorosa, veritiera e trasparente?
  3. Considera sufficienti eventuali Stress Test?