Sei in: Memoria Collettiva Premio Cittadino Europeo

Premio Cittadino Europeo

Si terrà oggi, 16 ottobre, presso il Parlamento europeo di Bruxelles, alla presenza del Presidente Schulz, la premiazione di Daniel Vogelmann, responsabile della casa editrice specializzata in cultura ebraica 'La Giuntina', nell'ambito della manifestazione "Premio cittadino europeo". Dal 2008 il premio viene assegnato a cittadini singoli o a gruppi che si sono distinti per rafforzare l'integrazione europea e il dialogo tra i popoli, mettendo in pratica i valori della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.

I 43 vincitori (tra gli italiani, oltre a Vogelmann, avvocati di strada Onlus e suor Eugenia Bonetti) sono stati scelti mercoledì 5 giugno a Bruxelles dalla Cancelleria del Premio, presieduta da Anni Podimata, vicepresidente del Parlamento.

Sono molto contento di questo risultato, avendo proposto io Daniel Vogelmann alla Giuria del Premio, ritengo che in tutti questi anni Vogelmann si sia saputo distinguere come editore per il suo impegno nella divulgazione della memoria della Shoah.

L'Europa ha attuato dei progressi inimmaginabili se si pensa alla società di pochi decenni fa ma resta ancora tanto lavoro da fare. C'è un certo fiato corto della costruzione europea rispetto ai diritti nella vita quotidiana di ciascuno di noi e questo lo vediamo tutti i giorni ma non è certo una ragione per avere meno Europa ma per cercare di avere, anche sull'esempio delle persone che saranno premiate oggi, una testimonianza, un lavoro vero sulla base dei diritti che sono riconosciuti sulla carta affinché diventino realtà.